VIDEOCONFERENZA - LA GUERRA CIVILE SPAGNOLA - 1

(giovedì 4 marzo 2021 - dott. Bruno Riccardi - 20,30- 21,40 - 18 partecipanti - zoom)

VIDEOCONFERENZA - LA STORIA DEI SAVOIA: VITTORIO EMANUELE II

(lunedì 1 marzo 2021 - M.o Pier Paolo Balzaretti - 20,30- 21,50 - 29 partecipanti - zoom)

"Non v'è città o paese d'Italia che non abbia una piazza o una via  o un monumento intitolato a Vittorio Emanuele II"

PIER PAOLO BALZARETTI HA DETTO:

  • Vittorio Emanuele II è coautore dell'unità d'Italia
  • Carlo Alberto non accetta le condizioni dell'armistizio di Vignale e abdica in favore di Vittorio Emanuele II
  • A Vignale i cittadini hanno fatto intonacare una parete di un edificio con l'affresco dell'armistizio
  • Metternich ha definito l'Italia una "definizione geografica"
  • Ogni stato aveva confini, monete, legislazioni e lingue diverse
  • A Torino c'era un parlamento ostile alla dinastia
  • Vittorio Emanuele firma l'armistizio senza il consenso dei torinesi: passa in mezzo alla folla senza applausi e inni
  • Il re Vittorio seguiva un programma educativo rigidissimo: due soli incontri con il padre alla settimana
  • Vittorio Emanuele non imparò mai bene l'italiano
  • La storiografia rinascimentale parla del re galantuomo, ma in realtà ha un carattere particolare: non ama la vita di corte e le cerimonie ufficiali, ma solo la caccia
  • Fu circondato da grandissimi ministri: Cavour, la Marmora, D'Azeglio
  • La proclamazione del regno d'Italia non è il risultato di un movimento di popolo, ma una scelta elitaria
  • Vittorio Emanuele II si innamora di Rosa Vercellana, la "bela Rusin"
  • Lei lascia il monferrato e va a vivere a Stupinigi. Era una brava cuoca: "le uova della bela Rusin"
  • Vittorio emanuele prima della morte va a cacciare anatre nei dintorni di Roma , prende freddo, si ammala di polmonite e infine muore.

VIDEOCONFERENZA - STORIA DEI SAVOIA: IL SEICENTO, TRA FESTE, GUERRE E AMORI

( Lunedì 22 febbraio 2021 - M.o Pier Paolo Balzaretti - 20,30 - 22 - 27 partecipanti - zoom)

Quand che ‘l ver pijrrà cost’ua, ‘l marcheis dal Monfrà ‘l pijrrà Vrua"

IL RELATORE HA DETTO:

  • CARLO EMANUELE I. Ama il fasto e le dimore sfarzose e ha il gusto di avere tanti figli (ben 11 illegittimi) - Nel 1541 aveva 241 dipendenti - La corte è il palcoscenico della sua grandezza - per quasi 50 anni conduce varie guerre per ampliare il suo potere - acquista il palazzo del Valentino e la villa della Regina - il suo ducato si conclude con la peste.
  • VITTORIO AMEDEO I. Sposa Cristina di Savoia, prima madama reale - Madama Cristina ama molto il ballo - Trasforma completamente il castello del Valentino - il marito muore molto giovane.
  • CARLO EMANUELE II . Sposa la seconda madama reale, Giovanna Battista di  Savoia - la madama fu una donna di grandi interessi - Ebbe un ruolo molto importante nella storia di Torino - fa costruire la facciata di palazzo reale dal Juvarra- In questi palazzi non si potevano avere momenti intimi in quanto si passava direttamente da una stanza all'altra.
  • VITTORIO AMEDEO II . E' un bambino molto gracile e con problemi - Risolve alcuni problemi di salute cambiando alimentazione: così la sua salute migliora - La cosa che preferisce è la guerra - il rapporto con la madre è di diffidenza e poco affetto; così quando prende il potere la allontana. - Partecipa alla guerra spagnola con l'assedio di Savoia - 
  • LA FORTEZZA DI VERRUA SAVOIA . La fortezza originaria er veramente immensa - I francesi dopo alcuni mesi di assedio riescono a conquistarla e vanno verso Torino - A Torino Pietro Micca sacrifica la sua vita per impedire ai Francesi di invadere la città.

VIDEOCONFERENZA - STORIA DELLA PSICOLOGIA: LA PNL

(Dott. Silvano Monti - giovedì 18 febbraio 2021 - 20,30 - 21, 45 - 24 partecipanti - zoom)

SILVANO MONTI HA DETTO:

  • la definizione ufficiale di PNL è lo studio dell'esperienza oggettiva
  • La PNL ti permette di capire il funzionamento di determinate cose della propria vita
  • E' stata inventata da un programmatore elettronico e da un liguista
  • Tutti noi abbiamo una sequenza di parole che usiamo nella vita quotidiana; le persone che ottengono l'eccellenza utilizzano schemi linguistici con parole legate al successo
  • Mettere insieme immagini e parole è quello che fa la PNL
  • La PNL non è interessata ai perchè
  • Quando parlate con qualcuno bisogna evitare di usare il no, la PNL ha il compito di cambiare la struttura negativa
  • Cambiate le parole che usate e cambierà la vostra realtà
  • Il se, il ma, il però, il no... sono parole killer
  • Se vuoi tenere una relazione decente bisogna dare del tu: ci sono delle persone che non ci riescono
  • Siamo un mondo di leader, nessuno vuole più fare il gregario

  • Una delle cose più sane nella vita è di camminare mezz'ora al giorno
  • Quante volte corriamo come dei matti ma otteniamo poco: l'importante è essere efficaci
  • Il corpo non mente mai: se il corpo dice che non va bene è perchè c'è qualcosa da cambiare
  • fare una chiacchierata come questa in presenza sicuramente avrebbe avuto un altro impatto.

VIDEOCONFERENZA: I SAVOIA - STORIA DI UNA DINASTIA - 2^

(M.o Pier Paolo Balzaretti - 15 febbraio 2021 - 20,30 - 21.30 - 18 partecipanti - zoom)

VIDEOCONFERENZA - STORIA DELLA PSICOLOGIA: PSICOLOGIA OGGI

(Giovedì 11 febbraio - Dott. Silvano Monti - 20,30- 21,45 - 18 partecipanti con zoom)

VIDEOCONFERENZA - I SAVOIA: STORIA DI UNA DINASTIA - 1^

(Lunedì 8 febbraio - M.o Balzaretti Pier Paolo - 20,30. 21,45 - 25 partecipanti - zoom)

PIER PAOLO BALZARETTI HA DETTO:

  • Sono la dinastia che è stata di più al potere in assoluto.
  • E’ difficilissimo stabilire l’origine dei Savoia: il primo personaggio storico dei Savoia è Umberto Biancamano, forse nato intorno al 970-975.
  • “Andare a Canossa” significa che una persona deve sottoporsi a una tremenda umiliazione: l’imperatore Enrico IV rimase tre giorni e tre notti nella neve a sperare nel perdono del papà.
  • I conti di Savoia furono 17: nelle immagini d’epoca sono quasi tutti vestiti con armi e corazze; Aimone, Amedeo, Tommaso sono i loro nomi più comuni.
  • Cosa facevano questi nobili fuori dalla guerra: si imparava a giocare, a cacciare e soprattutto ad imparare a fare la guerra.
  • Per le donne di quel periodo far vedere la caviglia era considerata una forma elevata di attrazione sessuale.
  • Amedeo VI è il conte verde. Il colore di moda di allora era il verde, che i medici consigliano  anche per curare.
  • Amedeo VI fu protagonista di un periodo difficile: ci fu la peste, la guerra dei 100 anni e il trasferimento del papato ad Avignone.
  • Con la peste muoiono i contadini, muoiono i commercianti, muoiono i proprietari, quindi il numero di chi coltivava la terra è sempre di meno.
  • Amedeo VII riuscì a sedare le ribellioni dei contadini, è il conte rosso.
  • In quel periodo i Savoia parlavano forse francese: non si è trovato alcun documento che dica come si rapportavano con la lingua; non furono mai famosi per la loro cultura; probabilmente parlavano un francese mescolato ad altre parole. Non sappiamo come parlassero tra di loro.

Il conte verde - piazza palazzo di città


Silvano Monti ha detto:

  • La psicologia è la scienza che studia il comportamento dell'uomo: ma è veramente una scienza?
  • L'idea di tenere uniti mente e corpo risale a 2500 anni fa grazie ad Ippocrate, che è stato il primo a sviluppare una teoria fisiologica : parlava di quattro umori: flegma, sangue, bile gialla e bile nera
  • Chi è il primo psicologo? Freud non è uno psicologo, è famoso per aver inventato la psicologia analitica.
  • prima di Freud si consideravano i bambini come dei piccoli adulti
  • Ci sono tanti di quegli "psicologi" in giro che fa paura: si parla sempre troppo
  • Lo psicologo può fare dei test (qui a fianco quello di Rorschach, l'unico riconosciuto in Italia) personalmente ho smesso di farli
  • L'ordine degli psicologi è recentissimo: 1989; è qualcosa di troppo giovane, è un adolescente
  • Mai come oggi si studia la memoria, ci sono laboratori di memoria che a tengono allenata: rebus, giochi enigmistici, letture...
  • Una delle cose più belle che fa la psicologia è quella di portar sorrisi in luoghi difficili, come in reparti dell'ospedale
  • Quante parole usiamo quotidianamente? Pochissime! Un vocabolario ricco permette di raccontare ogni cosa
  • oggi possiamo fare tante cose ai 2000 all'ora, ma non abbiamo più la capacità di discriminare queste cose
  • Le sensazioni durante l'inizio della pandemia sono state nette: l'abbiamo vissuta come una vacanza, canzoni, balconi, slogan.. Adesso sta venendo fuori la realtà: la fatica a muoversi meno, a usare meno il corpo, a reinventarsi...

I DOCENTI DEI CORSI

MODULO DA COMPILARE DA PARTE DI TUTTI I PARTECIPANTI ALLE VIDEOCONFERENZE

Tutti i partecipanti alle conferenze devono compilare il modulo qui sotto linkato ( è obbligatorio!).

Occorre: 1 - cliccare sul link presente qui sotto - 2 compilare il modulo in tutte le sue parti  3 - cliccare su Invia (Submit): in questo modo il modulo viene trasmesso immediatamente ad Unitre.

 Così Unitre potrà inviare al partecipante , per ogni conferenza, il link necessario ad avviare il meeting previsto

ATTENZIONE: PRIMA DI SPEDIRE IL MODULO VERIFICARE L'ESATTEZZA DEI DATI DIGITATI


C'ERANO UNA VOLTA... LE LEZIONI IN PRESENZA

SPORTELLO AMOS A BIANZE'

CACCIA ALLE STREGHE , DOTT. MASSIMO CASTRI

 1 OTTOBRE 2020: LA PESTE -  DAL MITO ALLA STORIA